IL CARNEVALE

Il carnevale è una festa che si celebra nei paesi di tradizione cristiana. I festeggiamenti si svolgono spesso in pubbliche parate in cui dominano elementi giocosi e fantasiosi; in particolare, l’elemento distintivo e caratterizzante del carnevale è l’uso del mascheramento. La parola carnevale deriva dal latino carnem levare (“eliminare la carne”) poiché anticamente indicava il banchetto che si teneva l’ultimo giorno di carnevale (martedì grasso), subito prima del periodo di astinenza e digiuno della quaresima.

Tradizionalmente nei paesi cattolici, il Carnevale ha inizio con la domenica di settuagesima (la prima delle nove che precedono la Settimana Santa secondo il calendario gregoriano finisce il martedì precedente il mercoledì delle ceneri che segna l’inizio della quaresima . Il momento culminante si ha dal giovedì grasso fino al martedì, ultimo giorno di carnevale ( martedì grasso ) . Questo periodo, essendo collegato con la Pasqua (festa mobile) non ha ricorrenza annuale fissa ma variabile. In realtà la Pasqua cattolica può cadere dal 22 marzo al 25 aprile e intercorrono 46 giorni tra il Mercoledì delle ceneri e Pasqua. Ne deriva che in anni non bisestili martedì grasso cade dal 3 febbraio al 9 marzo. Per questo motivo i principali eventi si concentrano in genere tra i mesi di febbraio e marzo.

Per la Chiesa cattolica il tempo  di carnevale è detto anche tempo di settuagesima.Esso considera il carnevale (settuagesima) come un momento per riflettere e riconciliarsi con Dio . Si celebrano le Sante quarantore  (o carnevale sacro), che si concludono, con qualche ora di anticipo, la sera dell’ultima domenica di carnevale.

Dove si osserva il rito ambrosiano  ovvero nella maggior parte delle chiese dell’arcidiocesi di Milano e in alcune delle diocesi vicine, il Carnevale finisce con la prima domenica di quaresima, l’ultimo giorno di carnevale è il sabato, 4 giorni dopo rispetto al martedì  in cui termina dove si osserva il rito Romano

La tradizione vuole che il vescovo sant’Ambrogio fosse impegnato in un pellegrinaggio e avesse annunciato il proprio ritorno per carnevale, per celebrare i primi riti della quaresima in città. La popolazione di Milano lo aspettò prolungando il carnevale sino al suo arrivo, posticipando il rito delle Ceneri che nell’arcidiocesi milanese si svolge la prima domenica di quaresima.

In realtà la differenza è dovuta al fatto che anticamente la quaresima iniziava dappertutto di domenica, i giorni dal mercoledì delle Ceneri alla domenica successiva furono introdotti nel rito romano per portare a quaranta i giorni di digiuno effettivo, tenendo conto che le domeniche non erano mai stati giorni di digiuno. Questo carnevale, presente con diverse tradizioni anche in altre parti dell’Italia, prende il nome di carnevalone.

images

Lascia un commento

You May Also Like

CONSIGLIA Torta di mais